Fancellu Massimo

Fancellu Massimo

Un papà-formatore imprestato allo storytelling
Sono il babbo di Valentina, una splendida bimba di circa 6 anni. Il mio training nell’arte del racconto educativo per bambini è cominciato circa 3 anni fa, oserei dire per disperazione, in una “tranquilla” nottata durante la quale Valentina, durante un incubo notturno, ha pensato bene di condividere con il resto del quartiere la sua paura dei mostri. Se siete genitori, sapete di cosa parlo, vero?
In quell’occasione, fare per lavoro il motivatore e conoscere metodi efficaci per comunicare e per migliorare sé stessi come quelli proposti dalla Programmazione Neuro Linguistica e dal Coaching è tornato davvero utile anche in casa… Così, ancora mezzo addormentato, le ho raccontato una storia. E ha funzionato talmente bene al punto che, evidentemente rasserenata, la bambina ha smesso di fare brutti sogni.
Da quella notte è iniziata la mia esperienza di storyteller: infatti, per sostenere la sua autostima, giorni dopo ho creato il personaggio di “Orsetto Pancione”, un buffo e tenace cucciolo d’orso protagonista di tante avventure educative a lieto fine. Un orsetto che ci fa compagnia da ormai tre anni grazie alle storie che racconto “a gettone” a mia figlia, in cui il piccolo protagonista, vincendo goffaggine e paure, impara a sentirsi più sicuro e soddisfatto di sé stesso.
Un personaggio fantastico che, col suo esempio, aiuta anche mia figlia a imparare, di volta in volta, una “lezione” o “morale” diversa.
I risultati positivi ottenuti con Valentina mi hanno spinto a condividere con altri genitori ed educatori questo fantasioso ed efficace modo di sostenere lo sviluppo dei bambini.
Questo libro nasce da questo piacere e da questo bisogno: consideratelo come una prima, timida finestra aperta nello spazio e potere immenso della fantasia, esemplare e giocosa maestra di vita.
Massimo Fancellu

Scegli visualizzazione:  List Grid

Visualizzazione del risultato singolo